Blog

Beata ignoranza

L'ignoranza è proprio una brutta bestia.
Vai in giro per il mondo, parli con la gente, ti interessi, fai finta di imparare delle lingue nuove, ti adatti ai costumi locali e poi non sai che esistono i Sassi di Matera?
Bestia, bestia, bestia.
Però come dicono da qualche parte nella Bibbia e in un proverbio anglosassone ma anche dalle nostre parti: beata ignoranza.
Sì, beata la mia ignoranza sui Sassi di Matera perché vi passeggio e me li gusto come una bevanda fresca mai assaggiata prima (pensate ad un chinotto se non avete mai bevuto il chinotto) che con le sue bollicine fa gonfiare lo stomaco di orgoglio patrio. Cammino, guardo queste case, queste pietre e questi sassi e penso che sì, l'Italia sia un bel posto, capisco cosa possa trovare di straordinario nel nostro paese un turista che viene da lontano (e sì, non me la menate, lo dico io per tutti, non è obbligato a lottare contro le nostre idiosincrasie) e mi godo tutto, tutto.
Ci metto una vita a trovare un alloggio nonostante la città pulluli di bed and breakfast e le indicazioni della gente del posto di certo non mi aiutano: gli abitanti di Matera paiono candidamente incapaci di pronunciare le parole “bed” e “breakfast” e mi indirizzano ripetutamente al “Bake and Belfast”, al “Break e bed” o nella migliore delle ipotesi al “bed and [mugugno incomprensibile]”. Confusi da tutto questo inglese poi mi indicano posti che poi nella realtà non esistono. O forse è colpa mia: nonostante tutto non ho ancora perso la mia buona abitudine di chiedere la strada e poi non stare a sentire.
Dopo aver percorso almeno cinque chilometri però, col peso degli zaini che comincia a farsi sentire, arrivo in un posto magnifico, l'unico ostello di Matera, un vecchio convento riammodernato dalla vista spettacolare. Anche la ragazza alla reception è una vista spettacolare ma mi tiene a debita distanza dandomi del lei e mantenendo un contegno professionale degno di tutto rispetto nonostante le mie divertentissime battute. Dopo tutto siamo in un convento. Amen.

IMG_8243
IMG_8247
IMG_8257
IMG_8264
IMG_8265
IMG_8282
IMG_8284
IMG_8297
IMG_8298
IMG_8301
IMG_8304
IMG_8311

La sera mi fanno sapere che tra questi vicoli hanno girato un famoso film con Mel Gibson. Il giorno successivo, mentre m'inerpico su sentieri e scalini e continuo a pensare che bel posto sia l'Italia e di come abbia il dovere di dirlo a tutti i miei amici stranieri, cerco negli scorci della mia memoria le immagini di Arma letale 3 ma non trovo niente di simile. Mah. Forse era Mad Max che hanno girato qui.

IMG_8326
IMG_8356
IMG_8357
IMG_8361
IMG_8364
IMG_8369
IMG_8390
IMG_8392
IMG_8401
IMG_8402
(Lo so, ste foto sono un po' pallose ma per fortuna c'è Napoli di fronte a me, speriamo bene)

click here to share
8 responses to Beata ignoranza
  1. anonimo says:

    Matteo, queste foto sono puro splendore
    adesso attendo trepidante Napule vista attraverso il tuo sguardo magico

    buone cose

    c.

  2. roggie says:

    Ho un ricordo di sole e di rondini, e di una pasta con le lenticchie spettacolare…
    Visto il museo Ridola?
    Ciao, Francesco.

  3. Lucyblade says:

    Ok, a rileggere il titolo di questo post sembra di infierire ma in realtà… è proprio così 😛
    Il film a cui si riferivano è "The Passion of the Christ"  del 2004 sulla passione di Cristo appunto. Mel Gibson non ha avuto però particolari meriti sulla scelta della location visto che 40 anni prima era stato Pier Paolo Pasolini a volere i sassi di Matera per girare il bellissimo "Il Vangelo secondo Gesù Cristo". Tutt'altra roba secondo me 🙂

  4. Lucyblade says:

    Pardon… devo fare un'errata corrige al precedente commento. Il titolo del film è "Il vangelo secondo Matteo". Ho confuso il titolo con quello di un libro che lessi alcuni anni fa, tra l'altro molto bello lo consiglio, di José Saramago, appunto "Il vangelo secondo Gesù Cristo".

  5. andlosethenameofaction says:

    Letto.
    Visto.
    Sapevo ovviamente 🙂

  6. patapulvi says:

    sei bravissimo =)

    adoro le tue foto,una più bella dell'altra.

  7. jorkele says:

    ciao…senti…fai veramente delle fotografie pazzesche….mi piacciono tantissimo.
    BRAVA BRAVA BRAVA. 🙂
    Jorkele dello staff di http://logga.me ( vieni a trovarci se vuoi!)