Blog

Berat ma senza le case ottomane

IMG_7828
Berat è un villaggio di origine ottomana che conserva l'architettura tipica dell'epoca: case a due piani, pitturate di bianco, col secondo piano sporgente, davvero molto simili alle costruzioni dell'inutile Safranbolu. Vi dovete fidare perché alle case non ho fatto neanche una foto, però se proprio siete curiosi gugol è lì per voi. Mica pensavate di trovare tutto lo scibile del viaggio qui, no? O anche solo la verità?

Berat e il suo castello, arroccato su un picco che domina la valle, diventano per Teuta e me lo sfondo di una lunghissima passeggiata intervallata da innumerevoli pause-sigaretta; durante una di queste la mia quasi simpatica accompagnatrice ne approfitta per farmi due codini ai lati, tipo principessa Leyla, che susciteranno l'ilarità (e le giuste prese per i fondelli) di tutte le persone che incontreremo poi sul nostro percorso: non mi importa, mi stanno benissimo!

Lungo una salita fangosa che si allontana dal villaggio ci addentriamo in un quartiere dove i soli abitanti sono gitani.
Teuta si stringe a me e assume un'espressione diffidente e, quasi senza muovere le labbra, mi bisbiglia all'orecchio “non mi fido”. Non commento subito ma la cosa mi strappa un sorriso amaro: dopo tutte le storie di razzismo vissute sulla propria pelle per il semplice fatto di essere albanese, mi stupisce di come possa applicare lo stesso principio al prossimo. Passiamo indenni attraverso un nugolo di sorrisi e poi ne parliamo: strano come le vittime delle discriminazioni siano poi i primi a diffidare del prossimo, forse una valvola di sfogo. Triste però.

IMG_7839 IMG_7848 IMG_7857 IMG_7860 IMG_7864 IMG_7873 IMG_7898 IMG_7900
Quando ormai Teuta è diventata un peso morto lamentoso per i chilometri che l'ho obbligata a percorrere, torniamo nel villaggio, ci beviamo un ultimo caffè e passiamo la serata di fronte ad un burek fatto in casa che però fa storcere la bocca alla bella Teuta.

click here to share
6 responses to Berat ma senza le case ottomane
  1. anonimo says:

     mio caro quasi simpatico Matte,

          forse non hai capito bene quello che ti ho detto quando abbiamo fatto il discorsso(colpa mia perche non parlo bene l'italiano)!! !  volevo solo dirti che,conoscedo forse un po  meglio di te la mentalita di quella gente li e vedendo ed ascoltando il commento che ha fatto (che te non hai sentito e nemmeno capito non sapendo l'albanese) un uomo che era con la signora col figlio nel abbraccio (la foto un po piu su) visto che non era troppo felice/contento  vedere te faccendo la foto alla sua moglie (dice : se gli prendo la machina e gliela spacco in faccia vedra come si fanno le foto (seguono parolace…biiiiiip biiiip biiiiip biiiiip…) ) .  

    fa male essere chiamata "razzista"  quando non e vero e avere passato tantissimi brutti momenti di razzismo e dicendo che i miei figli(quando e se gli avro mai) gli insegnero non fare mai differenzze dal origine dell gente!!!! 
        Cmq,mi dispiace!! MA IO NON SONO RAZZISTA!!!!  

    P.S.: SPERO DI AVERE SPIEGATO UN PO MEGLIO STA VOLTA.

  2. andlosethenameofaction says:

    Teu,

    non volevo bollarti come razzista, se la tua reazione è stata la conseguenza di un commento che non ho capito (ma com'è possibile?! Pensavo che il mio albanese fosse perfetto!) ti chiedo scusa… ma forse la frase un po' audace dell'uomo è partita solo perché pensava fossimo entrambi italiani e credeva che nessuno di noi due avrebbe capito la volgare boutade.

  3. anonimo says:

    my dear,

    non credo proprio che lui pensava che nessuno di noi due parlava/capiva l'albanese perche io gli ho parlato IN ALBANESE.
    cmq…. ormai sono da quasi simpatica —> un razzista 😛    sicome mi chimava mia ex suocera "Hitler" (perche diceva che sono troppo seria e dura e straight)       

    P.S.:  per me,te continui ad essere quasi simpatico.

  4. andlosethenameofaction says:

    No, no, anche tu sei ancora quasi simpatica.

  5. anonimo says:

    matte, BUSTED!!!

    abbraccio

    cami

  6. patapulvi says:

    Stupende!!!!!!!